How to get rid of the Darkness

Pierfrancesco Mucari & Gianni Mimmo

CD
Jul 2022

Credo che si tratti di un lavoro narrativo, molto naturale, che contiene e apre molti piani di lettura. 
L’ho ascoltato diverse volte e ho trovato sempre cose nuove, intersezioni che tornano, collisioni che generano un respiro poetico semplice ma intenso. In più, forse per motivi di mia sensibilità personale, trovo questo lavoro molto attuale, come un attraversamento della coltre pesante di questi tempi. 
Da qui forse il titolo che ho pensato. 
Molte porte si traversano, le nostre derivazioni sembrano accendere le stanze di una luce fresca, in alcune mi sembra riusciamo a toglierne il soffitto o ad aprire larghe finestre. Non è estranea a questi brani una fugace malinconia, esplicita in taluni episodi, ma su tutta la musica avverto una sincerità prêt’à porter che in altri contesti richiede di essere cercata con passione, per essere esperita.

Gianni Mimmo

Tracklist

  1. Hilltop Climber [2:46]
  2. Somber pieces I [1:07]
  3. Postcard [1:47]
  4. How To Get Rid Of The Darkness [9:49]
  5. Salome’s À-tout (*) [6:52]
  6. Crimson Bird Back Home [5:28]
  7. Somber [Told you several times]
  8. Grotesque [Jack In The Box] [2:52]
  9. Whispered Truths [9:01]
  10. 10.Somber pieces II [0:32]
  11. 11.Quite Claims [6:25]
  12. 12.Until I Could See Your Little Boat Fade In The Mist Of Dawn (*) [3:49]

Credits

Pierfrancesco Mucari: soprano, alto and prepared saxophones, marranzano
Gianni Mimmo: soprano saxophone

Music by P. Mucari and G. Mimmo
Recorded at Casa Faranda, Castroreale, Sicily, Italy on 2021, November the 27th -28th
Sound engineering, mixing, editing: Pierfrancesco Mucari
Mastering: Maurizio GiannottiNew Mastering Studio, Milano, Italy
Cover artwork: Oscar Ghiglia “La Camicia Bianca [Donna Che Si Pettina]”, 1909
Inside Photos: Shanu
Liner Note: Ettore Garzia [ Percorsimusicali.eu ]
Graphics: Mirko Spino
Executive Production: Gianni Mimmo for Amirani Records in collaboration with InCastro Festival [ Incastrofestival.com ]

Special thanks to Shanu and Giorgia for their unvaluable support to the realization of this album.